SPORTIVAMENTE…

Siccome spesso e volentieri nella mia vita non succede niente, a volte per scrivere qualcosa su questo blog mi metto a parlare di sport. E’ comunque una delle mie passioni, e negli ultimi giorni sono successe parecchie cose degne di nota. Sono molto delusa per l’esclusione di Alessandro Petacchi dal Tour de France, essendo lui sotto indagine per un presunto caso di doping. Spero che ne possa uscire il meglio possibile, anche se, ahinoi, nel ciclismo casi come il suo sono praticamente all’ordine del giorno. Dovrebbero essere una (brutta) eccezione, purtroppo sono diventati la regola. Peraltro in questa edizione la presenza di corridori italiani di primo piano è piuttosto esigua, quindi se non ci saranno degli exploit da parte di ciclisti poco noti alle cronache sarà difficile togliersi delle soddisfazioni. Ancora un paio di giorni e si radunerà agli ordini di Claudio Ranieri la nuova Juventus, ma alcuni nodi non sono stati sciolti. Per esempio tutt’ora non si sa se Pavel Nedved giocherà per un’altra stagione prima di passare dietro una scrivania, spero con un incarico a lui consono. Dipendesse da me andrei a scongiurarlo in ginocchio, perché una personalità come la sua è un collante straordinario per lo spogliatoio di una squadra di calcio. Per non parlare poi della professionalità sempre dimostrata da quest’uomo, che secondo me in certi momenti ha dimostrato attaccamento alla maglia bianconera più ancora di Alessandro Del Piero. Ma la cosa più sconcertante emersa in questo periodo è la spy-story ai danni della Ferrari che si sta tutt’ora delineando. Se le responsabilità di Nigel Stepney, l’ex capo meccanico delle rosse, saranno accertate, sarà il caso di chiedersi fino a che punto può arrivare il rancore umano, perché sembra che il fattore scatenante sia stato proprio questo: una banalissima ripicca per una mancata promozione. Ripicca che però ha assunto proporzioni bibliche. La scuderia di Maranello è sicuramente stata danneggiata da questa vicenda, ma temo che, come sempre in questi casi, finirà tutto a tarallucci e vino, quindi auguriamoci che i progressi fatti nelle ultime gare possano poi portare alla conquista dei titoli piloti e costruttori, anche se i gran premi da disputare sono sempre meno ed il distacco è ancora elevato. Ieri a Silverstone, in casa della Mc Laren, sia Raikkonen che Massa sono stati impeccabili, peccato per il problema in partenza che ha costretto il brasiliano a partire dal fondo dello schieramento. Senza quell’inconveniente sarebbe stata bissata la doppietta di 7 giorni prima a Magny-Cours. E dulcis in fundo, non dimentichiamoci che oggi ricorre il primo anniversario della vittoria italiana ai mondiali di Germania. Impossibile dimenticare la gioia e la soddisfazione che tutti noi provammo quella sera, dopo aver temuto il peggio in seguito al rigore di Zidane, essser tornati a sperare grazie alla zuccata vincente di Materazzi, aver assistito ad uno dei peggiori gesti inconsulti entrati nella storia del calcio (la testata… mais pourquoi, mais pourquoi, mais pourquoi???), aver gioito nel vedere Trezeguet stampare quel penalty contro la traversa, proprio lui che ci aveva castigato agli europei del 2000, ed infine aver visto Grosso far gonfiare la rete ed esplodere la festa da Bolzano a Lampedusa. E se penso che, durante i rigori, avevo un disturbatore che mi tempestava di sms facendomi richieste improponibili… Va beh, è un ricordo anche quello. Io comunque ancora oggi quando sento la versione di "Seven nation army" dei White Stripes fatta da Alex Farolfi usando le telecronache di Fabio Caressa… Godo!

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Sport. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...