CHI MI HA SPENTO LA LUCE?

Qualcuno ha un muro da prestarmi per cortesia? Ho bisogno di qualcosa da prendere a testate… In questi giorni mi viene veramente difficile trovare qualcosa che stia andando per il verso giusto. Forse il lavoro, incredibile ma vero. Sarà perché frequento il posto solo 3 volte a settimana, quindi non ho tempo e neanche voglia di lasciarmi andare al pettegolezzo come da me si è soliti fare. Arrivo, lavoro e me ne vado, come ho sempre fatto d’altronde. Comunque in questi giorni, complice un po’ l’atmosfera natalizia ed un po’ l’assenza della direttrice, si respira una buona aria. La cena aziendale che ho bigiato a quanto pare è andata bene, il solito gruppo è stato isolato dagli altri, e pensare che 2 elementi su 3 hanno appena ottenuto un’avanzamento di grado, che se lavorativamente parlando è sicuramente meritato, dal punto di vista personale si può discutere. Ma in fondo chi se ne frega. E’ il resto che non gira per la sottoscritta, anche nelle piccole cose. Mi serve internet per una ricerca di sociologia che devo ultimare entro la giornata? Manca la connessione adsl. Devo cucinare usando il forno elettrico? Manca la corrente. Il libro che mi manca per poter dare il mio primo esame a gennaio? Introvabile. La mamma? Ogni tanto se ne esce con il suo straparlare che ferisce a morte mio padre, mentre io cerco di cambiare discorso per dimenticare il più in fretta possibile quello che ha appena detto. La depressione è fatta così, ed è veramente una bestia molto, molto difficile da combattere e soprattutto vincere. Insomma, proprio alla vigilia delle feste di Natale, che in genere sono un bel momento nel quale si riunisce la famiglia e si è più spensierati, mi sembra di essere entrata nell’ennesima galleria della quale ancora non intravedo il fondo. Ogni tanto però un lampo di luce c’è: sono i miei amici, con il loro sostegno. Senza di loro io sarei veramente persa, demotivata. Ho solo il rammarico di non poter approfittare di queste feste per andare a trovare tutti quelli che ho sparsi per l’Italia, soprattutto quelli che stanno nella capitale. Mi mancano tantissimo. Ma prima o poi questo tunnel dovrà finire. Aspetto solo quel momento per poter continuare la riscossione dei miei crediti con la vita.

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...