NON C’E’ PIU’ RISPETTO

Rimaniamo in tema di mezzi pubblici, anche se per parlare di una cosa molto più negativa. Come è noto giovedì scorso si è verificato un gravissimo incidente automobilistico davanti al tribunale di Milano. Un Suv guidato da un procuratore sportivo, a suo dire per evitare un paio di pedoni che hanno attraversato la via dove non dovevano, ha invaso la corsia riservata agli autobus tagliando la strada ad uno di questi. Il conducente ha perso il controllo del mezzo ed è andato a sbattere frontalmente contro un tram che proveniva nella direzione opposta. Numerosi feriti, alcuni anche gravi come ad esempio i due autisti, ma soprattutto una vittima, una donna morta a bordo del pullman. Ora: mettersi a criticare l’uomo alla guida del fuoristrada è come sparare sulla croce rossa, una cosa troppo semplice. Anche se purtroppo è un dato di fatto che molti di coloro che si mettono al volante di questi Suv si credono i padroni del mondo e spesso e volentieri compiono manovre azzardate ed estremamente pericolose. Personalmente la cosa che mi ha lasciato più sconcertata è stata la foto pubblicata in prima pagina dal giornale "La Stampa" il giorno dopo l’accaduto. Si vedeva il luogo dell’incidente, ed in bella vista c’era il corpo della donna morta a bordo dell’autobus, coperto malamente da un telo azzurro. Il mio pensiero è corso subito ai familiari di questa persona: come si saranno sentiti nel trovarsi sbattuta in prima pagina su un quotidiano nazionale la foto della loro parente priva di vita, anche se non le si vedeva il volto e quindi non era riconoscibile, ma le sue generalità sono comunque state ampiamente diffuse? Personalmente avrei provato una grande, grandissima rabbia. Purtroppo al giorno d’oggi non c’è più rispetto per niente e per nessuno, neppure per la morte. Molti giornalisti sembrano non conoscere il significato della parola sensibilità, e questo è gravissimo. Ormai si cerca lo scoop, e basta. Che squallore.

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

2 risposte a NON C’E’ PIU’ RISPETTO

  1. Valentina ha detto:

    Purtroppo al giorno d’oggi si scende ad ogni compromesso, purché si faccia notizia… che squallore!

  2. Valentina ha detto:

    Purtroppo al giorno d’oggi si scende ad ogni compromesso, purché si faccia notizia… che squallore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...