CHE TRISTEZZA…

A me è sempre piaciuto moltissimo lo sport, guardarlo intendo. Sono troppo pigra per praticarlo, al massimo potrei fare un po’ di bicicletta, ammesso che mi ricordi come si pedala. Quelli che ho seguito e che seguo tutt’ora con maggiore interesse sono, in ordine sparso, lo sci, la formula 1, il calcio ed il ciclismo. Ed in merito a questi ultimi 2 lo scorso fine settimana sono successe delle cose che mi hanno messo addosso un’enorme tristezza. A cominciare dalla scomparsa, ancora non del tutto chiarita, di Valentino Fois, ciclista che, all’apice della sua carriera, fu gregario di Marco Pantani alla Mercatone Uno. Subì una squalifica di 3 anni per doping, ma ultimamente pare si stesse rimettendo in piedi come uomo e come sportivo. Rilasciò una bellissima intervista a Marco Berry per “Le Iene” dove parlò veramente di tutto, e mi diede l’impressione di essere un ragazzo che aveva sbagliato ma ne era consapevole, e stava facendo di tutto per porre rimedio, per quanto possibile, ai suoi errori. Invece il suo sogno si è spezzato a soli 34 anni. Mi è spiaciuto veramente moltissimo. Così come mi è spiaciuto quanto successo ieri pomeriggio, in un’autogrill a cavallo tra le province di Asti ed Alessandria, dove è morto per un tragico incidente un ragazzo di nemmeno 28 anni che stava andando a vedere Juventus-Parma. Anche qui la dinamica dell’accaduto non è ancora del tutto chiara. La versione più attendibile parrebbe la seguente. Un pullman di tifosi juventini proveniente da Crema decide di fermarsi in un’area di servizio, nella quale sono già presenti 2 autobus carichi di supporters del Parma, che però stanno tranquillamente mangiando all’interno del locale. Poco dopo i bianconeri di Crema arrivano nella stessa area di sosta altri 2 pullman di sostenitori del Parma, ma questi a quanto pare non sono pacifici come gli altri. Scesi dall’autobus vanno verso quello dei tifosi juventini, si coprono i volti con dei passamontagna, tirano fuori spranghe e cinghie ed iniziano a colpire l’automezzo, mentre la gente tenta di risalirvi per evitare di essere linciata. A questo punto l’autista, probabilmente impaurito, riparte in tutta fretta. Riesce ad evitare parecchie persone che si piazzano davanti a lui per impedirne il passaggio, ma non si accorge di Matteo, lo travolge e lo uccide sul colpo. Pare siano stati i passeggeri ad informarlo dell’accaduto, e lui a quel punto si è fermato ed ha chiamato la polizia. La partita ovviamente non si è giocata, molto probabilmente verrà recuperata il 16 aprile, ma il punto è: possibile che si continui a morire di calcio per eventi violenti legati a questo sport? Il ragazzo morto era reduce da 3 anni di inibizione dagli stadi per aver preso parte a tafferugli proprio durante un Parma-Juventus del 2005.  Probabilmente c’è troppa politica in questo mondo. Si usa la partita, lo stadio, la trasferta, come pretesto per fare casino, e non per vedere la propria squadra del cuore vincere sul campo. E’assurdo, brutto, triste. E per il momento non vedo via d’uscita.

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Sport e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a CHE TRISTEZZA…

  1. ginevrengel ha detto:

    Mi è dispiaciuto un sacco per Valentino. Appena ho sentito la notizia, la memoria è andata indietro a ottobre, a quando Marco Berry aveva realizzato quell’intervista.
    Per ciò che è successo ieri, mi limito a dire che i tifosi dovrebbero essere prima di ogni cosa persone civili e più sportivi. STOP!

  2. ginevrengel ha detto:

    Mi è dispiaciuto un sacco per Valentino. Appena ho sentito la notizia, la memoria è andata indietro a ottobre, a quando Marco Berry aveva realizzato quell’intervista.
    Per ciò che è successo ieri, mi limito a dire che i tifosi dovrebbero essere prima di ogni cosa persone civili e più sportivi. STOP!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...