RIFLESSIONE

Probabilmente nel mio cervello c’è qualcosa che non funziona, dato che non riesco a farmi una ragione di quanto è accaduto alla mia adorata gatta Briciola. Il chirurgo che l’ha curata ci ha detto che di tumori come il suo, solo di quel tipo, e solo in questa zona, ne opera circa 40 all’anno, una media di quasi uno a settimana quindi. Come è possibile che un numero tanto elevato di bestiole cresciute in casa possa ammalarsi così, senza un motivo apparente? Un servizio di Giulio Golia che ho visto a “Le Iene” venerdì scorso mi ha dato molto da pensare. Partendo dalle presunte mozzarelle alla diossina delle quali numerosi paesi orientali hanno bloccato le importazioni a prescindere, è finito a Taranto, dove vi è un grandissimo stabilimento siderurgico che immette nell’aria una quantità di diossina molto inferiore al limite massimo imposto dalla legge italiana, ma molto superiore a quello deciso dall’Unione Europea. Ed in quell’area la percentuale di persone affette da patologie tumorali è la più alta in Italia. A questo punto mi è sorto il dubbio: e se in quella zona vi fossero degli allevamenti di animali che vengono poi macellati per ricavarne cibo per cani e gatti? La diossina si attacca al grasso presente nell’organismo e non può essere smaltita, una delle conseguenze estreme è il cancro. Se quelle povere bestiole sono infette, la carne che se ne ricava lo è di conseguenza, i nostri amici a quattro zampe consumano quella carne alla diossina e si ritrovano, ad una certa età, con un bel tumore. Ho controllato dove vengono prodotti i cibi che solitamente dò da mangiare ai miei gatti ed apparentemente sono tutti fabbricati nel nord Italia, ma chi mi può garantire che la carne in realtà non arrivi dalla zona di Taranto, o da qualche altro allevamento situato poco lontano da uno stabilimento siderurgico? Qualcuno poi potrebbe far notare che nel nostro paese i controlli sui cibi prima che questi siano commercializzati sono molto scrupolosi. Ma siamo sicuri che anche i preparati per animali siano esaminati con la medesima attenzione? Io ci vorrei vedere un po’ più chiaro in questa storia…

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Animali, Attualità, Salute e benessere, Spettacolo e televisione e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a RIFLESSIONE

  1. Ginevrengel ha detto:

    I miei gatti hanno sempre vissuto e vivono all’aria aperta. Non mi sono mai posta questo problema. Infine stanno molto meglio i miei che quelli che vivono in appartamento.

  2. Ginevrengel ha detto:

    I miei gatti hanno sempre vissuto e vivono all’aria aperta. Non mi sono mai posta questo problema. Infine stanno molto meglio i miei che quelli che vivono in appartamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...