SCONCERTO

Ci sono notizie che colpiscono l’opinione pubblica indubbiamente più di altre. Personalmente la sottoscritta è rimasta sconcertata, oserei dire schifata, dalla vicenda del cosiddetto “Mostro di Amstetten”. Un padre, dalla vita pubblica apparentemente irreprensibile, ha tenuto segregata nella cantina di casa per anni la figlia, facendo credere a tutti che fosse scappata per unirsi ad una setta satanica, l’ha violentata ripetutamente ed ha avuto da lei 7 bambini, dei quali uno nato morto e bruciato, 3 cresciuti con la madre naturale nello scantinato senza mai vedere la luce del sole, e 3 fatti trovare alla moglie davanti alla porta di casa, convincendola che fossero della figlia che non poteva mantenerli e che fosse giusto, per loro, occuparsi di questi nipoti.  Ma com’è possibile una vicenda del genere? Com’è possibile che la moglie di quest’uomo abbia sempre creduto a ciò che gli raccontava? Com’è possibile che i vicini di casa non si siano mai accorti di nulla? Ma soprattutto, come si può essere tanto crudeli, privi di scrupoli, senza cuore? Non esistono parole per definire questo essere, credo. In casi simili faccio quasi sempre la stessa riflessione. Io per principio sono contraria alla pena di morte. Anche se tu hai tolto una vita, nessuno deve dare il diritto ad un’altra persona di togliere a te la tua. E come deterrente pare chiaro che non funziona, altrimenti negli Stati Uniti non accadrebbero tanto spesso crimini violenti. Però mi domando: qualcuno capace di provocare tanto dolore merita di vivere? Non dovrebbe quantomeno, come punizione, soffrire le stesse pene dell’inferno che hanno passato le sue vittime? Rapitori, stupratori, pedofili: per gente così non so se il carcere è sufficiente.

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a SCONCERTO

  1. tweety74 ha detto:

    in certi casi penso all’utilità della pena di morte! oppure ancora ai lavori forzati… ed invece, certa gente, dopo poco è di nuovo libera!!!! che schifo…

  2. ginevrengel ha detto:

    Io personalmente sono contraria alla pena di morte. Meglio sfruttare quella gente per i lavori più pesanti e umili che ci siano!

  3. mickey ha detto:

    concordo con ginevrengel, la pena di morte non serve, sarebbe meglio utilizzare questi esseri per i lavori pesanti…beh, anche essere è troppo signorile per quel mostro…io quel tipo lo metterei ore ed ore sotto il sole cocente a tirar su letame, un suo simile che però ha una grande utilità, mentre quel mostro non ne ha nessuna per me…come si fa a fare una cosa simile alla propria figlia???? Lo so che è indegno di vivere, ma nessuno può decidere di togliere la vita ad un altro essere umano, nemmeno a simili mostri….però si pu
    ò punirli severamente….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...