DUPLICE SCEMPIO!

Tra domenica e lunedì si sono consumati un paio di scempi sportivi come raramente ne avevo visti in precedenza. Sono talmente imbarazzata dagli stessi che non so nemmeno da quale iniziare.

Beh, andiamo in ordine cronologico, e partiamo quindi dal gran premio del Canada di formula 1. Devo premettere di non aver potuto seguire la gara causa lavoro. Ho visto però le parti salienti nei vari telegiornali sportivi, restando ovviamente allibita da quanto accaduto ai due ferraristi, Raikkonen e Massa. Se a Montecarlo l’esito della gara ci è stato sfavorevole a causa di errori dei piloti, stavolta i poveri Kimi e Felipe non hanno alcuna colpa. Il brasiliano ha probabilmente fatto un miracolo giungendo 5°, dopo essere ripartito ultimo in seguito ad una sosta supplementare ai box perché il bocchettone della benzina non aveva funzionato a dovere, rischiando così di rimanere fermo lungo la pista perché a secco di carburante. Il finlandese invece è stato letteralmente travolto da Hamilton all’uscita della pit-lane, mentre era fermo al fianco di Kubica ad attendere il semaforo verde per rientrare in pista dopo l’ingresso della safety car. Ma dico io: chi ha dato ad Hamilton la patente e la licenza per correre in formula 1, Mr. Magoo??? Ha commesso un’errore che definire da principiante è dir poco. E non è il primo, questa è la cosa che più mi lascia attonita. Il problema è che l’ha quasi sempre fatta franca, raramente è stato punito per le castronerie che ha fatto. Stavolta i giudici non lo hanno graziato, ed il pilota inglese sarà penalizzato di 10 posizioni sulla griglia di partenza del prossimo gran premio, in Francia. Ma viste tutte le fesserie che ha combinato, credo che questa sia una punizione troppo lieve. Io lo avrei squalificato per una gara. Ha vinto Kubica su Bmw, e sono contenta per lui: lo meritava, è un ragazzo molto simpatico ed un’ottimo pilota, spero di vederlo a Maranello un giorno. Ora però mi auguro che le Ferrari possano riscattarsi al più presto. Apparentemente i prossimi circuiti saranno più favorevoli alla vettura rispetto agli ultimi due dove si è gareggiato, speriamo in bene quindi.

Ieri sera, poi, c’è stato il debutto della nazionale italiana agli Europei di calcio di Austria e Svizzera. Avversario subito temibilissimo: l’Olanda allenata da Marco Van Basten. Io speravo in una vittoria, pensavo ad un pareggio, temevo una sconfitta. Era da moltissimo tempo che non vedevo una partita dell’Italia. Da ancor più tempo non la vedevo giocare in modo così orripilante. Gli Orange, come vengono chiamati, ci hanno rifilato una vera e propria lezione di calcio. Lo ammetto, oggi è semplice sparare su Donadoni, però chi mi conosce e mi frequenta personalmente sa che da sempre sono stata contraria alla scelta di affidare a lui gli azzurri dopo la straordinaria vittoria ai mondiali tedeschi di due anni fa con Lippi. I fatti mi stanno dando ragione. Non dico che non sia un tecnico bravo e preparato, ma di certo è ancora troppo giovane ed inesperto per allenare la nazionale, inoltre lo trovo decisamente poco flessibile nelle decisioni sui giocatori da mettere in campo, ed anche per quanto riguarda gli schemi di gioco. Ieri sera la formazione è stata sbagliata completamente, il blocco milanista a centrocampo una vera e propria zappata sui piedi, ed anche lasciare in panchina Grosso e Del Piero, che quando sono entrati, nonostante fossimo già sotto di due reti, hanno provato a spingere ed a riportarci in partita, purtroppo inutilmente, anche perché ci mancava la testa. E questo, probabilmente, è un’altro difetto di Donadoni: non sa caricare nel modo giusto la squadra a livello mentale. Inutile attaccarsi alla prima rete degli olandesi: regolamento alla mano il gol è valido, per quanto la regola stessa secondo me sia assolutamente stupida ed andrebbe modificata. Ora bisogna riflettere sugli errori commessi, e non farne più nelle prossime due partite, contro Romania e Francia. Siamo ancora fortunati che tra di loro queste due squadre abbiano pareggiato, così qualche speranza di passare il turno ancora possiamo coltivarla. Ma sarà durissima. E potrebbe non dipendere esclusivamente da noi. Già quattro anni fa Danimarca e Svezia fecero un bel biscottone per buttarci fuori. La storia potrebbe tranquilamente ripetersi.

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Sport e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a DUPLICE SCEMPIO!

  1. Ginevrengel ha detto:

    A me Hamilton sta proprio sullo stomaco, per non dire altro! La sua imbecillità viene occultata da qualche suo gran premio gestito alla grande; in fondo non ha tutto questo talento!
    Per quanto riguarda l’Italia, non sopporto i giornalisti che fanno polemiche sul primo goal: il risultato non cambia! La regola è quella ed è inutile arrabbiarsi: i giochi sono stati fatti!
    A me Donadoni non è mai piaciuto… vabbè, meno male che presto se ne andrà!

  2. Ginevrengel ha detto:

    A me Hamilton sta proprio sullo stomaco, per non dire altro! La sua imbecillità viene occultata da qualche suo gran premio gestito alla grande; in fondo non ha tutto questo talento!
    Per quanto riguarda l’Italia, non sopporto i giornalisti che fanno polemiche sul primo goal: il risultato non cambia! La regola è quella ed è inutile arrabbiarsi: i giochi sono stati fatti!
    A me Donadoni non è mai piaciuto… vabbè, meno male che presto se ne andrà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...