GIORNO CINQUE: LO SHOPPING E LA MEDUSA CARBONARA

Venerdì 20 giugno abbiamo cominciato la giornata traslocando in un albergo diverso da quello dove avevamo trascorso i quattro giorni precedenti. Questo perché in teoria inizialmente avremmo dovuto ripartire proprio il venerdì, ma poi considerata la marea di cose che volevamo fare, abbiamo deciso di fermarci un giorno in più. Nel nostro solito B&B non c’era posto, ma la responsabile, gentilissima, ci ha trovato una camera presso dei conoscenti. Stanza con televisore impossibile da guardare perché privo di antenna e bagno privato ma senza bidet, con porta in legno scorrevole della quale mi è rimasta la serratura in mano mentre cercavo di chiuderla, rimediando anche un bel livido. Però almeno c’era un minuscolo frigorifero dove abbiamo potuto mettere al fresco le bibite, e la colazione il mattino dopo non era niente male. Dopo esserci un minimo sistemate siamo uscite con destinazione Campidoglio. La cosa più divertente è stato mettersi a leggere tutte le pubblicazioni di matrimonio presenti sotto il porticato. Ce n’erano veramente tante. Fatto questo ci siamo dirette verso il centro, con destinazione Galleria Alberto Sordi, sia perché non ci eravamo ancora state durante la vacanza, sia perché lì dentro avremmo trovato un po’ di refrigerio: la giornata era caldissima, al punto che mentre aspettavamo l’autobus abbiamo seriamente rischiato lo svenimento. Milena si è comprata una maglietta, io invece mi sono messa a sfogliare libri su libri riguardanti fenomeni paranormali e tutto ciò che fa mistero. A pranzo siamo andate ancora una volta a Termini, dopodiché abbiamo fatto un’altro giro presso i negozi sotto la stazione. E stavolta ho fatto compere anch’io: l’intera prima serie del cartone animato “Star Blazers” in dvd. Erano mesi che le avevo messo gli occhi addosso. Tornate in albergo ci siamo lavate, riposate, poi in serata ci siamo avviate con tutta calma verso via di San Giovanni in Laterano, dove si sarebbe svolta, in un bel ristorantino, la cosiddetta Medusa Carbonara, insieme ad un buon numero di membri del Medusa Club. Oltre a noi c’erano Barbara, Daniele, Daniela, Mirco, Francesca, la mitica Alessia che dopo aver trascorso due anni circa a Milano è tornata a vivere e lavorare a Roma realizzando il suo sogno, ed il nostro amico vip Gigi Ariemma di Radio Capital, quasi sempre presente ai nostri ritrovi più recenti. La carbonara in realtà l’abbiamo presa solo io e Daniele, gli altri si sono divisi fra la gricia ed il maxi-raviolone, poi fritti misti vari, vino bianco a volontà, ed alla fine dessert per tutti. Quante chiacchiere, quanto ridere… Ogni cena del nostro gruppo è diversa ma comunque speciale. E noi siamo semplicemente unici. Mi spiace per coloro che non hanno potuto venire (non faccio nomi per non far torti, ma queste persone lo sanno), ma spero di vederli alla Cena dei Cretini del Trio Medusa, alla quale in teoria cercheremo di esserci tutti, ma proprio tutti. Ed a notte fonda il sempre doloroso momento dei saluti, con la promessa però di tornare presto nella capitale. Ed in teoria il racconto della vacanza avrebbe potuto finire qui. Peccato che anche durante il viaggio di ritorno ne siano successe un po’ di tutti i colori…

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Ridere, Viaggi e vacanze e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...