VOCI CHE RESTANO, NONOSTANTE TUTTO

Qualche giorno fa sono rimasta sgomenta nell’apprendere della scomparsa, all’improvviso, di Claudio Capone, uno dei più grandi doppiatori italiani contemporanei. Voce storica di Ridge di Beautiful, dei documentari di Superquark, e di un sacco di altri personaggi sia al cinema che in televisione, si trovava in Scozia in vacanza, quando un ictus se lo è portato via in un batter di ciglia. Al di là del fatto che quando qualcuno ci lascia così di colpo viene ogni volta da domandarsi il perché, personalmente ribadisco il mio dispiacere. Ho sempre avuto, sin da bambina, una vera e propria passione per il mondo del doppiaggio, tanto che è una delle numerose professioni che mi sarebbe piaciuto intraprendere, pur non avendone minimanente le capacità (ma questo lo si capisce solo quando si è adulti, da ragazzini si sogna e basta). Farei carte false pur di assistere ad una sessione di doppiaggio di un film, di una fiction, di un cartone animato, o di un telefilm, per vedere come queste persone, che sono in primo luogo bravissimi attori, lavorano e riescono ad immedesimarsi alla perfezione nei personaggi ai quali prestano la voce, come nessun’altro al mondo è in grado di fare, perché è universalmente riconosciuto che i doppiatori italiani siano i migliori in assoluto. La scomparsa di Claudio Capone lascia un vuoto enorme, acuito dal fatto che in tempi recenti anche altre “voci nell’ombra” ci hanno lasciato per sempre. Penso, ad esempio, ad Oreste Rizzini, anche lui doppiatore in Beautiful nei panni di Eric Forrester, ma anche voce di Michael Douglas, Gene Hackman e Bill Murray, tanto per citarne alcuni. Ci mancheranno, ma grazie alla loro bravura e non solo non moriranno mai, perché probabilmente fra 50 anni ancora ci capiterà di sentirli all’opera. Così come sentiremo gli altri grandi che, fortunatamente, sono ancora con noi: Sergio Fiorentini, Francesco Pannofino, Alessio Cigliano, Emanuela Rossi, e l’elenco potrebbe continuare ancora a lungo e mi scuso per aver sicuramente scordato alcuni mostri sacri. Saranno anche voci nell’ombra, ma sono voci che restano impresse nella mente di tutti.

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, Spettacolo e televisione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a VOCI CHE RESTANO, NONOSTANTE TUTTO

  1. Ginevrengel ha detto:

    E’ stata una grossa perdita… mi fa effetto non sentire più la sua voce… ci mancherà, come ci mancheranno tutti i grandi doppiatori che si sono spenti negli ultimi anni!

  2. Ginevrengel ha detto:

    E’ stata una grossa perdita… mi fa effetto non sentire più la sua voce… ci mancherà, come ci mancheranno tutti i grandi doppiatori che si sono spenti negli ultimi anni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...