SOUVENIR DE ROME

Ieri pomeriggio, con il treno stranamente in perfetto orario, sono tornata a casa dopo alcuni giorni di vacanza nella capitale. Le ferie sono un qualcosa che fa sempre molto bene, peccato che le ho concluse portandomi un souvenir del quale avrei fatto volentieri a meno: l’influenza! E pensare che i sintomi sono iniziati praticamente dodici ore prima di rientrare… Avrò somatizzato così il dispiacere per la fine della pacchia? Non lo si può escludere.

La giornata di lunedì è stata assorbita quasi per intero dal viaggio, durato oltretutto un’ora in più del previsto causa treno nel quale non funzionava il riscaldamento, i bagni emanavano un fetore osceno, insomma per farla breve sessanta minuti di ritardo, un’odissea.

Martedì mi sono dedicata allo shopping, cosa che per me significa andare in giro per librerie e negozi di dischi. Ho comprato un paio di cd da regalare a mio padre, e mentre mi avviavo verso l’albergo ho incrociato Enrico Lucci! Lungi da me l’idea di rompergli le scatole, ovviamente, non mi sarei mai permessa, sono la persona più timida presente sulla faccia della terra…

Mercoledì ho finalmente rimesso piede in radio dopo oltre due mesi di assenza, e mi sono goduta l’inimitabile compagnia dei miei adoratissimi Gabriele, Furio, Giorgio, e tutta la truppa. Forse io non sono normale, ma la cosa che più mi rende felice al mondo è passare del tempo con loro.

trio-810.jpg

Giovedì mi sono vista con Alemimi, ci eravamo in realtà già sfiorate alla Cena dei Cretini ma non avevamo avuto modo di presentarci. Abbiamo fatto una corposa passeggiata per il centro e siamo andate a prendere un dolce in uno dei posti più rinomati di Roma (ovviamente non ne faccio il nome, ma dico che raramente in vita mia avevo mangiato qualcosa di più buono di quel divino tiramisù alle fragole).

Venerdì, infine, c’è stata la “Carneficina”. Nessuna strage, semplicemente si è svolta la cena del Medusa Club, ed anziché la pizza, siamo andati a mangiare la carne. Eravamo in sette, ci siamo divertiti come dei matti, ed io ringrazio tutti i presenti: Barbara, Daniele, Valentina, Daniela, Marco e Mirco. Se non ci fossero bisognerebbe inventarli.

E adesso sono qui, a casa mia, con i fazzoletti di carta a portata di mano, nell’attesa di risolvere una spinosa questione lavorativa e nera come la pece per l’esito del gran premio di Singapore di formula 1. Hamilton è un po’ come l’Inter: ha una fortuna sfacciata. Però stasera ai nerazzurri mi sa che non gli ha detto tanto bene…

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Radio, Viaggi e vacanze e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a SOUVENIR DE ROME

  1. Ginevrengel ha detto:

    Sto godendo come un riccio per l’Inter… era ora!!!!

  2. Ginevrengel ha detto:

    Sto godendo come un riccio per l’Inter… era ora!!!!

  3. mickey.1977 ha detto:

    Ieri sera ho tifato per il Milan…GRAZIE RONALDIHNO!!!!!!!!!!!!! Hanno dato una bella lezione di vita a quei montati di Moratti e banda…a quell’allenatore con la puzza sotto il naso…ma che soddisfazione!!!! Buona settimana cara un bacio

  4. mickey.1977 ha detto:

    Ieri sera ho tifato per il Milan…GRAZIE RONALDIHNO!!!!!!!!!!!!! Hanno dato una bella lezione di vita a quei montati di Moratti e banda…a quell’allenatore con la puzza sotto il naso…ma che soddisfazione!!!! Buona settimana cara un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...