E ANCHE QUESTO NATALE…

…Ce lo siamo levato dalle, ehm, scatole, diciamo così citando una battuta di un famosissimo film. In realtà ormai ci siamo buttati alle spalle tutte le festività di fine/inizio anno, domani le cose tornano alla normalità, e meno male, mi permetto di dire. Vediamo di fare un consuntivo di quest’ultimo periodo.

Io in linea di massima non ho mai smesso di lavorare, però ho beneficiato di qualche ora di permesso, e soprattutto mi è andata bene coi festivi, in quanto ho lavorato soltanto il 26 dicembre ed il 1° gennaio. Certo, la busta paga ne risentirà un pochino, ma va bene così. Il 25 dicembre, come sempre da tre anni a questa parte, sono andata a mangiare al ristorante con i miei genitori e mio nonno. In realtà dovevamo essere in dodici, dovevano unirsi a noi anche i miei zii, i miei cugini e la fidanzata di uno dei due accompagnata dai suoi genitori. Il problema è che quel giorno nevicava copiosamente. Noi, con un bel po’ di fatica (povera la mia macchinina), siamo riusciti a raggiungere il ristorante, situato ad una quarantina di chilometri da qui. Gli altri, senza catene e con un’auto a trazione posteriore, si sono arresi lungo la strada. Un peccato davvero, anche perché se avessero aspettato qualche minuto avrebbero incrociato lo spazzaneve. Ma ormai avevano già fatto dietrofront. Pazienza, si sono persi un pranzo da favola a poco prezzo. A Capodanno ho ricevuto ben tre inviti diversi, ma ho finito col declinarli tutti. Poiché il giorno dopo dovevo iniziare presto a lavorare, non mi andava di esagerare col cibo o col bere, e rischiare poi il giorno dopo di essere poco lucida e distratta. Di conseguenza ho preferito rimanere a casa, a mezzanotte ho brindato con i miei genitori, ed alla una e un quarto ero già a letto. A posteriori meglio così, perché il giorno dopo al lavoro è stata una faticaccia, e se fossi stata reduce da bagordi probabilmente avrei fatto qualche stupidaggine. Oggi già avevo progettato di rimanere in casa, ma se anche avessi voluto andare a fare un giro avrei dovuto desistere, perché qui sta nevicando senza sosta da questa notte, ormai ne saranno scesi già venti centimetri, gli esperti prevedono che continuerà almeno fino a domani, quindi tanto vale rimanersene al caldo davanti al pc sorseggiando un bel thé. Linea adsl permettendo, dato che da quando c’è questa ondata di freddo internet funziona a singhiozzo, e sono quasi convinta che sia colpa delle bassissime temperature e della forte umidità. Per il resto, ho approfittato di questo periodo di parziale vacanza per sbrigare un po’ di faccende arretrate, ed anche per andare a trovare qualche amica che non vedevo da anni, come la mia ex compagna di classe Silvia, con la quale mi sono ritrovata ieri a parlare di ciò che abbiamo combinato in quest’ultimo periodo. Se le condizioni meteo me lo permetteranno questa domenica, dato che incredibilmente non lavoro, andrò a trovare la mia amica Michela ed il suo piccolo Sebastian in Val d’Aosta. E da domani tutto torna come al solito. Non vedo l’ora che sia mezzogiorno…

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...