IL VENERDI’

Il mio primo venerdì vacanziero è stato all’insegna del puro e semplice turismo. Tra la tarda mattinata e l’inizio del pomeriggio mi sono dedicata alla visita di due note basiliche: San Giovanni in Laterano e Santa Croce in Gerusalemme. A San Giovanni ero già stata, ma mi era sfuggito un particolare che ho voluto andare a cercare dopo aver appreso della sua esistenza: la Scala Santa. Se devo essere sincera, me l’aspettavo diversa. Ed anche a Santa Croce in Gerusalemme sono andata perché ho saputo che, all’interno di essa, sarebbero custodite alcune parti della croce sulla quale venne issato Gesù. Effettivamente dentro vi è un reliquiario dove si possono vedere (ma purtroppo non fotografare) un frammento di legno, un chiodo ed alcuni altri oggetti. Terminato il giro delle basiliche ho rivisto con immenso piacere la mia amica Alessandra, ed insieme siamo andate a consumare uno dei nostri riti: la degustazione del tiramisù alle fragole per eccellenza. Dopo esserci riempite la pancia abbiamo deciso di andare a farci un giro insieme. Mentre decidevamo dove recarci mi è venuto in mente che un mio carissimo amico mi ha suggerito di visitare Villa Celimontana, e poiché nemmeno lei ci era mai stata abbiamo optato per questa soluzione. Le aspettative che mi ero creata non sono state disattese: un posto bellissimo, pieno di famiglie, di bimbi che giocavano felici, qui a Torino non avevo mai visto niente di simile. Uscite da lì Alessandra ha deciso di portarmi a Villa Pamphili, altro posto che non avevo mai girato. E sono letteralmente rimasta a bocca aperta: un parco enorme, sarà grande quanto il mio paese; una pace assoluta all’interno; una vera e propria immersione nella natura come oramai è molto difficile riuscire a fare; e soprattutto il bellissimo laghetto, pieno di tartarughe, anatre e svariati altri animali, tra cui dei meravigliosi cigni. Un piccolo paradiso, almeno dal mio punto di vista. Capisco perché i romani lo adorano come posto per andare a correre, ed anche perché il Colonnello Gheddafi si sia fatto montare la tenda proprio al suo interno in occasione della sua visita nella capitale! Successivamente Ale mi ha portato a vedere una cosa molto particolare: una strada dalla quale si vede la cupola di San Pietro, e questa, per un fatto di prospettiva, sembra avvicinarsi man mano che invece ci si allontana. Davvero singolare. Dulcis in fondo siamo andate a vedere il tramonto al Gianicolo, che già di suo è un gran bel posto; poter ammirare da lì il sole che sparisce all’orizzonte è una cosa estremamente suggestiva. Sul mio My Deejay potete ammirare alcune foto. Altre le devo ancora mettere, perché sono relative ai giorni che ancora non ho raccontato. Per esempio il weekend, dove è successa tutta una serie di cose meravigliose…

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Natura, Viaggi e vacanze e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a IL VENERDI’

  1. Ginevrengel ha detto:

    Peccato che io a Roma ci sia stata solo 36 ore… ho visto tutto e niente, sigh!

  2. Ginevrengel ha detto:

    Peccato che io a Roma ci sia stata solo 36 ore… ho visto tutto e niente, sigh!

  3. Ginevrengel ha detto:

    Peccato che io a Roma ci sia stata solo 36 ore… ho visto tutto e niente, sigh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...