MICHAEL

Quest’estate si sono verificati due avvenimenti che mi hanno particolarmente impressionato, e dei quali non ho ancora parlato nonostante sia passato un mese abbondante dal momento in cui si sono verificati. Il primo, in ordine rigorosamente cronologico, è stata la scomparsa di Michael Jackson. Ricordo perfettamente di aver appreso la notizia ascoltando Linus e Nicola, e non riuscivo a credere alle mie orecchie, mi sembrava impossibile. Sapevo che stava preparando una serie di concerti a Londra, ed anche per questo motivo la cosa mi pareva ancor più assurda. Però era drammaticamente vera. Ed in quel momento mi tornò in mente ciò che disse in un’intervista di parecchi anni fa, ovvero che una sensitiva gli aveva predetto che sarebbe morto piuttosto giovane.

Inutile star qui a riepilogare come e perché è morto, considerato che la cosa non è ancora stata chiarita del tutto, e forse mai lo sarà. Né mi interessa approfondire il discorso legato all’eredità ed alle relative battaglie legali, anche se personalmente sono schifata dal modo in cui tutti, come faine, reclamano la loro parte. Io non l’ho mai amato particolarmente, perlomeno fino a quando non ho avuto l’età giusta per capire la sua musica ed il suo talento. In ogni caso non sono mai stata una sua fan al punto da essere interessata a comprarne i dischi o vederne un concerto. Quando andavo alle scuole superiori avevo una compagna di classe che era pazza di lui, al punto che si incerottava le dita per imitarlo. Ciò non significa, però, che la sua scompsrsa mi abbia lasciato indifferente, anzi tutt’altro.

Io credo che Michael Jackson fosse una persona piena di talento ma anche di problemi. E’ stato evidentemente cresciuto ed educato nel modo sbagliato, ed una volta adulto non è stato capace di circondarsi di persone che potessero aiutarlo a maturare nel modo giusto. E’ rimasto un bambino dentro, ed anche per questo motivo in tanti hanno approfittato di lui, che molto probabilmente nemmeno si è reso conto di ciò. Sono sicura che ha sofferto moltissimo, e penso che dove si trova ora stia molto, molto meglio. Voglio ricordarlo postando qui la sua canzone che a me piace di più, la quale ovviamente non è tra quelle ascoltate all’infinito dopo la sua dipartita (si sa che io sono un tipo molto originale). Ciao Michael, continua a cantare lassù, fra gli angeli.
[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/qYHguBEXkac" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Musica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...