CARNEVALE DI TRIO

Puntuale come le cartelle esattoriali, anche quest’autunno, in zona San Siro a Milano, ha avuto luogo la Deejay Ten, la dieci chilometri di corsa che Radio Deejay, e nella fattispecie Linus, organizzano dal 2005 a questa parte. E come tutte le volte, il Trio Medusa ha provveduto ad arricchire quella che diversamente sarebbe una normale corsa podistica con una grande festa a tema. Ogni anno credo sia impossibile far qualcosa di ancora più divertente dell’anno prima. Ed invece, tutte le volte, mi devo ricredere.

Ho potuto arrivare a Milano con comodo, per cui alle 15.45 di sabato 2 ottobre ero già alla Stazione Centrale. La mia amica Milena, inseparabile compagna di avventure in queste circostanze, è arrivata giusto alcuni minuti dopo di me. Sosta in albergo per rinfrescarsi e posare i bagagli, e poi subito ricognizione a Piazzale Lotto per ritirare il pacco gara. Lì c’era Linus con i suoi figli. Mi sarebbe piaciuto avvicinarlo per salutarlo, ma alla fine ancora una volta ha prevalso la mia proverbiale timidezza. Prima o poi questo coraggio lo troverò.
Dopo il rientro in albergo ed un breve riposino siamo uscite di nuovo per andare a cena in piazza Duomo insieme a Manuela, una delle ragazze che scrivono regolarmente sul blog del Trio. Conclusa la piacevole serata abbiamo provato ad andare a nanna presto, con la speranza di dormire. Ma questa è stata vanificata dai nostri vicini di stanza, una coppia di tedeschi estremamente focosi che almeno fino alla una si sono parecchio divertiti, a giudicare dai gemiti provenienti dalla loro camera. Giuro che avrei voluto registrarne l’audio con il cellulare, non riuscivo a smettere di ridere…

La domenica mattina sveglia alle 6, colazione da portar via, ed alle 8 eravamo al Deejay Village. Il Trio è arrivato più o meno verso le 8.30, ma prima di salire sul palco per la spiegazione di ciò che sarebbe avvenuto di lì a poco si sono cambiati ed hanno indossato degli strepitosi costumi da ballerine brasiliane, con tanto di parrucche e piume in quantità industriale. Impossibile descriverli: la gallery sul sito della radio soddisferà qualsiasi curiosità. Fatte le premesse tutti al carro (fornito da un gruppo di ragazzi di Torino, cosa che mi rende ancora più orgogliosa!) per la distribuzione dei gadgets: collane di fiori, gonnellini, boa, parrucche, trombette e tamburelli e chi più ne ha più ne metta. E poi, finalmente, dopo il passaggio dei corridori sia della Ten che della Five, è partito ufficialmente il Carnevale di Trio!

Nel frattempo il nostro gruppo di ultras si è completato: oltre a me, Milena e Maryka, non sono mancati la già citata Manuela, Paola (altra frequentatrice del blog del Trio), ed una serie di ascoltatori ormai diventati famosi: Monica di Piossasco, Albe da Genova, Ciuffo di Barletta e Vito, il calzolaio di Castellaneta. Il carro era preceduto da un nutrito gruppo di ballerine in perfetta tenuta da Carnevale di Rio, oltre che dagli immancabili ragazzi del carrello, presenti ogni anno e pure loro dotati di una fantasia notevole. A bordo con i 3 zozzoni, irriconoscibile con parrucca bionda e giacca leopardata, c’era anche Andrea Marchesi, stavolta orfano del suo fido compare Michele Mainardi. Giorgio e Furio lanciavano coriandoli di continuo, ma il carro era talmente alto che più volte sono rimasti incastrati con i loro costumi nei rami delle piante di Viale Caprilli. La gente alle finestre guardava divertita e salutava, i vigili facevano filmati col cellulare, e noi abbiamo festeggiato il Capodanno così tante volte che credo ci si possa ritenere a posto almeno fino al 2030. La gente era mascherata nei modi più impensabili. Unica nota negativa: durante la sfilata ho perso il mio boa di struzzo rosa, senza accorgermene. Peccato perché ci tenevo un sacco, era un ricordo del Deegay Pride dell’anno precedente…

Una volta tagliato il traguardo ed incassata la medaglia, tutti sotto il palco per la premiazione finale, dove Linus ha ballato la samba ed ha innaffiato tutti con lo spumante. Dopodiché il Trio si è spostato in una zona più defilata per scattare foto e firmare autografi a tutti coloro che lo desideravano. Mentre attendevamo il nostro turno, Matteo Curti ed Alessandra Patitucci ci hanno raccontato una serie di cose del viaggio in Africa che definire una serie di pugni nello stomaco è dir nulla. Hanno vissuto un’esperienza fortissima che li ha profondamente segnati, ciò che hanno visto è qualcosa che può cambiare realmente l’approccio alla vita occidentale, dove abbiamo tutto ed anche oltre ed osiamo pure lamentarci.

Tornando alle questioni ludiche io, Monica, Paola e Manuela, che sul blog del Trio ci siamo ribattezzate “Lele girls”, abbiamo preparato ed indossato per l’occasione una t-shirt dedicata a Gabriele, con scritto davanti “Lele’s girls run for Trio” e dietro “03/10/2010 Carnevale di Trio”. Ovviamente ne abbiamo fatta una anche per lui, con la scritta leggermente modificata in “My girls run for Trio”. L’espressione che è comparsa sul suo volto quando gli ho consegnato la maglietta, con quel suo sguardo e quel suo sorriso così dolci, è una delle cose più belle che ho visto nella mia vita. E quando è andato a cambiarsi, l’ha subito indossata.

Poco prima che i ragazzi se ne andassero abbiamo stappato una bottiglia di spumante che avevamo portato per festeggiare il Capodanno sotto casa di Linus, ed abbiamo fatto un brindisi tutti insieme. E quando li abbiamo salutati era quasi mezzogiorno e mezza. E’ andata decisamente per le lunghe rispetto agli anni scorsi. Ma è stata una mattinata indimenticabile. A quel punto noi superstiti del gruppo (io, Monica, Paola, Manuela e Maryka, più altri due ragazzi) siamo andati in centro a mangiare un boccone tutti insieme, poi io sono andata a recuperare i bagagli in albergo, ed infine alle 15.15 io, Monica e sua cugina abbiamo ripreso il treno per Torino, stanchissime ma molto, molto felici.

Come si può facilmente evincere dal mio post precedente, la scorsa settimana per me non è stata niente affatto facile. Un evento come il Carnevale di Trio mi serviva proprio. Ho potuto trascorrere alcune ore in compagnia di una serie di persone a cui voglio bene e che mi vogliono bene, dimenticandomi per un po’ dei cattivi pensieri che affollavano la mia mente. Ho ricevuto tanta, tantissima forza, esattamente ciò di cui avevo bisogno. Colgo quindi l’occasione per ringraziare tutti coloro che mi hanno tenuto compagnia tra sabato e domenica. E concedetemi una citazione speciale per le Lele girls ed il nostro barman.

46328_1300389329752_1831002888_602530_6439909_n.jpg

Krimi

Annunci

Informazioni su krimi77

Sempre con la valigia in mano, la passione è ciò che mi fa sentire viva.
Questa voce è stata pubblicata in Radio, Ridere e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a CARNEVALE DI TRIO

  1. monica si piossasco ha detto:

    il tuo racconto mi ha fatto commuovere tutto bello e me lo hai fatto rivivere….grazie marianna anche per me è stata una bella compagnia per il pranzo per il ritorno in treno ribadisco peccato abbiamo orari differenti altrimenti le uscite con te sarebbero insuperabili….
    ti voglio bene

  2. monica si piossasco ha detto:

    il tuo racconto mi ha fatto commuovere tutto bello e me lo hai fatto rivivere….grazie marianna anche per me è stata una bella compagnia per il pranzo per il ritorno in treno ribadisco peccato abbiamo orari differenti altrimenti le uscite con te sarebbero insuperabili….
    ti voglio bene

  3. monica si piossasco ha detto:

    il tuo racconto mi ha fatto commuovere tutto bello e me lo hai fatto rivivere….grazie marianna anche per me è stata una bella compagnia per il pranzo per il ritorno in treno ribadisco peccato abbiamo orari differenti altrimenti le uscite con te sarebbero insuperabili….
    ti voglio bene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...